Avvisi e Modelli di Domanda

Avvisi relativi ai finanziamenti per gli investimenti strutturali ed infrastrutturali urgenti:

TRASMISSIONE DECRETO
DECRETO
ALL. A - CIRCOLARE ART. 3.3 280319
ALL. B - INDIRIZZI AVVISO PRIVATI
ALL. C - INDIRIZZI AVVISO ATTIVITA' PRODUTTIVE
MOD. A1 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA PRIVATI
MOD. A2 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ATTIVITA' PRODUTTIVE
MOD. A3 DICHIARAZIONE PROPRIETARIO ABITAZIONE IMMOBILE
MOD. A4 DELEGA DEI CONDOMINI
MOD. A5 DELEGA DEI COMPROPRIETARI
MOD. B1 DOMANDA DI FINANZIAMENTO PRIVATI
MOD. B2 PERIZIA ASSEVERATA PRIVATI
MOD. B3 DELEGA COMPROPRIETARI
MOD. B4 DICHIARAZIONE PROPRIETARIO ABITAZIONE
MOD. B5 DELEGA DEI CONDOMINI
MOD. B6 RENDICONT. SPESE SOSTENUTE
MOD. B7 RIEPILOGO DOMANDE PRIVATI AD USO DEI COMUNI
MOD. C1 DOMANDA CONTRIBUTO ATTIVITA PRODUTTIVE
MOD. C2 PERIZIA ASSEVERATA ATTIV. PRODUTTIVE
MOD. C3 DICHIARAZIONE PROPRIETATIO IMMOBILE
MOD. C4 RENDICONT. SPESE SOSTENUTE
MOD. C5 TABELLA RIASSUNTIVA ISTANZE AD USO DEI COMUNI
 

 

Terremoto Centro Italia: come richiedere il sopralluogo presso le abitazioni private ubicate nel Comune di Rieti 

I cittadini possono fare domanda di verifica come appresso indicato.

A chi devo richiedere la verifica della mia casa?
Puoi fare richiesta al tuo Comune compilando il Modello IPP “Istanza di sopralluogo per edifici/opere pubbliche, privati”. È opportuno che al modello sia allegata una breve documentazione fotografica che riprenda i danni denunciati.

Come devo presentare il Modello IPP?

Puoi presentare il modello IPP sopra indicato:

  1. all’Ufficio Relazioni con il Pubblico, sito in Piazza Vittorio Emanuele II, n. 1, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 13:00 ed il martedì ed il giovedì dalle ore 15:30 alle ore 17:30
  2. Inviando una mail all’indirizzo protezionecivile@comune.rieti.it.

Una volta presentata domanda, chi svolge la verifica?

La verifica è a cura di tecnici abilitati Aedes (Agibilità e danno nell’emergenza sismica) o esperti. Questi tecnici devono essere stati formati in uno dei corsi sulla “Valutazione di agibilità e rilievo del danno”, organizzati secondo lo standard condiviso col Dipartimento della Protezione Civile.

Che cos’è la scheda Aedes?

La scheda Aedes - utilizzata a partire dal terremoto umbro-marchigiano del 1997 e in tutti gli eventi sismici successivi - è un scheda per il rilevamento speditivo dei danni, la definizione di provvedimenti di pronto intervento e la valutazione dell’agibilità post-sismica di edifici con tipologia strutturale ordinaria (in muratura, in cemento armato o acciaio intelaiato o a setti) dell’edilizia per abitazioni e/o servizi. Questa scheda non può essere applicata a edifici industriali (quali ad esempio i capannoni prefabbricati, per i quali si una scheda dedicata), monumentali (in particolare le chiese, per le quali esiste un altro tipo di scheda), o altri manufatti (come, ad esempio, i serbatoi), né a ponti e altre opere infrastrutturali.

E dopo?

Sulla base delle richieste di sopralluogo e della documentazione fotografica allegata il Dipartimento della Protezione Civile - Dicomac (Direzione di Comando e Controllo), programmerà i sopralluoghi secondo l’evidenza delle lesioni o degli altri danni evidenziati, a partire dai territori dei Comuni più intensamente colpiti.

Il Dirigente della Protezione Civile

Ing. Domenico Cricchi

Il Sindaco

Simone Petrangeli

 


 

Evento alluvionale del 13/09/2012