Registro pubblico degli assistenti familiari

Al fine di facilitare l'incontro tra la domanda e l'offerta, l'Assessorato alle Politiche sociali ha istituito il Registro pubblico degli assistenti familiari. Il Registro raccoglie i nominativi dei lavoratori e delle lavoratrici del settore, già in possesso di professionalità, che intendono proporsi alle famiglie come collaboratori familiari per l'attività di cura e assistenza alle persone che si trovano in condizioni di fragilità (anziani, disabili, minori, totalmente o parzialmente non autosufficienti).

Il Registro è pubblico, verrà aggiornato ogni sei mesi e sarà consultabile presso l'Assessorato alle Politiche sociali. L'iscrizione al Registro degli assistenti Familiari ha validità biennale. Può iscriversi chi è in possesso dei seguenti requisiti: avere compiuto 18 anni; essere in possesso di regolare permesso di soggiorno (per i cittadini stranieri); avere sufficiente conoscenza della lingua italiana (per chi ha nazionalità straniera); avere assolto l'obbligo scolastico; non avere condanne penali passate in giudicato e non avere carichi penali pendenti; essere di sana e robusta costituzione fisica attestata da un certificato medico; avere frequentato un corso di formazione professionale teorico pratico, della durata di almeno 120 ore, afferente l'area dell'assistenza alla persona, oppure essere in possesso della qualifica professionale OSS, OSA o altro titolo equipollente, oppure essere in possesso di titoli esteri equipollenti riconosciuti ai sensi della normativa vigente (i titoli esteri devono essere consegnati tradotti e legalizzati.).

Per iscriversi gli interessati dovranno utilizzare l'apposito modulo disponibile sul sito del Comune o presso l'URP (Piazza Vittorio Emanuele II), nonché presso gli uffici dei Servizi sociali del Distretto. Le domande dovranno essere presentate, a mano o per posta, a partire dal 20 marzo 2013.

Tags: 

Argomento: