Vertenza Elexos, il Sindaco Cicchetti e il Vicesindaco Sinibaldi ricevono i lavoratori e chiedono incontro urgente al Mise

Il Sindaco di Rieti, Antonio Cicchetti, e il Vicesindaco e assessore alle attività produttive, Daniele Sinibaldi, hanno ricevuto questa mattina le organizzazioni sindacali e i lavoratori coinvolti nella vertenza Elexos che, negli ultimi giorni, appare sempre più complicata. Per questo, l’Amministrazione comunale ha già inviato in data odierna una lettera al Ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, e al Vice Capo di Gabinetto del Ministero dello Sviluppo Economico, Giorgio Sorial, chiedendo la convocazione urgente di un tavolo sulla vertenza.

Da più di un anno l’Amministrazione comunale di Rieti sta seguendo passo dopo passo questa vertenza ed ha più volte sollecitato, in tutte le sedi opportune, l’individuazione di una soluzione soddisfacente. Nell’ultima riunione presso il Ministero dello Sviluppo Economico, il 14 maggio scorso, era stato indicato un percorso che prevedeva, per quanto riguarda il Mise il tentativo di individuare altre aziende disposte ad investire, e per quanto riguarda la Regione Lazio, la possibilità di permettere ai lavoratori l’accesso agli ammortizzatori sociali attraverso la Cigs (Cassa Integrazione straordinaria) per cessazione d’attività.

Secondo quanto riferito questa mattina dalle Organizzazioni sindacali e dai lavoratori, non solo ad oggi non si è verificata concretamente nessuna di queste due condizioni, ma ormai incombe addirittura il licenziamento collettivo fissato al 29 luglio. Il Sindaco di Rieti Cicchetti e il Vicesindaco Sinibaldi hanno quindi garantito il massimo appoggio ai 43 lavoratori, attivandosi immediatamente con la richiesta di una convocazione urgente al Mise.

“La disattenzione verso questa vertenza non è tollerabile – dichiarano il Sindaco, Antonio Cicchetti, e il Vicesindaco, Daniele Sinibaldi – La Città di Rieti non può sopportare la perdita di lavoro di altre 43 persone. E’ bene che il Ministero dello Sviluppo Economico e la Regione Lazio non si sottraggano all’impegno di ricercare ogni soluzione possibile, sia sul fronte degli ammortizzatori sociali sia su quello dell’individuazione di eventuali nuovi investitori”.

Tags: 

Argomento: