Progetto “Emozioni nel Cuore di Rieti”: grazie al Comune di Rieti, in collaborazione con la Diocesi e con il sostegno della Regione, rivive il “Mercato delle Arti e degli antichi mestieri”.

Tra le iniziative del progetto “Emozioni nel Cuore di Rieti” spicca in questi giorni la suggestiva ambientazione di parte degli archi del Palazzo Papale dove, grazie ai figuranti in costume della “Compagnia di San Giovanni” – nata nel 2004 e inserita nel 2015 tra i 5 migliori gruppi storici italiani – è possibile immergersi in un’atmosfera medievale passeggiando tra i banchi del “Mercato delle Arti e degli Antichi mestieri della Valle del Primo Presepe”. Dopo il successo delle precedenti edizioni, quest’anno gli antichi mestieri tornano con curiose novità: è possibile ammirare l’epigrafista, la dipintrice, il cacciatore e l’esposizione di armature ed armi con i vessilli medievali della città di Rieti. Presenti, inoltre, le consuete esposizioni e le dimostrazioni del tintore, dello speziale, dell’alchimista, dell’arcaio, del fabbro, dell’armaiolo e della candelaia, oltre agli intrattenimenti musicali a cura dei musici dell’Associazione.

Il mercato medievale, aperto al pubblico dal 1 dicembre, sarà animato dalle 15 alle 18 per tutto il mese di dicembre nei weekend e nei giorni festivi, ad esclusione del 24 e 25 dicembre. L'ingresso, le illustrazioni degli antichi mestieri e le dimostrazioni pratiche sono gratuiti.

L’iniziativa è organizzata dal Comune di Rieti, in collaborazione con la Diocesi di Rieti e con il sostegno della Regione Lazio – Agenzia Regionale del Turismo.

“Tra le tantissime iniziative che animano Rieti in questo periodo festivo, il Mercato delle Arti e degli Antichi mestieri riveste certamente un ruolo importante – dichiara il Vicesindaco e assessore al turismo, Daniele Sinibaldi – perché, appunto, valorizza e riscopre un importante universo di tradizioni e permette ad uno degli scorci più belli della Città di mostrarsi al pubblico con un’atmosfera ancora più emozionante e coinvolgente”.

Tags: