Dichiarazione assessore ai servizi sociali del Comune di Rieti, Giovanna Palomba.

“La recente segnalazione delle due tende nel sottopasso è da ricondursi alla presenza di richiedenti asilo che si recano a Rieti per espletare, presso la Questura, le formalità necessarie ed imprescindibili per l'eventuale inserimento in cooperative e percorsi ad hoc. Vi è, quindi, un costante avvicendamento man mano che vengono effettuate le verifiche. Il problema della loro permanenza notturna nei pressi della Questura si pone e si è posto con preoccupazione, in particolare in considerazione del clima rigido. Purtroppo, nonostante una rete di aiuto e sostegno costante per soddisfare le necessità primarie, non è facile individuare, nonostante l'impegno che si sta profondendo, una soluzione efficace per il pernotto. Tutto, inoltre, è reso ancor più complesso, anche sotto il profilo logistico organizzativo, visto il particolare momento pandemico. Da diverso tempo, ho personalmente formalizzato alle altre Istituzioni coinvolte,  richiesta di condivisione di scelte mirate. Assicuro che i Servizi Sociali del Comune di Rieti stanno lavorando ed auspico di individuare, a breve, una soluzione emergenziale. Per quanti si chiedono se il “Riparo dal freddo” (inaugurato per la prima volta nella storia della Città dalla nostra Amministrazione comunale) sia  aperto preciso che, sin dall'inizio dell'emergenza, per scelta dell'Amministrazione, il Riparo è stato ed è aperto ininterrottamente. Ospita un numero costante di 6 persone che può, al massimo, in casi particolari e previa valutazione del Servizio Sociale, arrivare a 7.  Questo in considerazione del momento attuale che impone la tutela della salute degli ospiti fissi, ivi presenti da molto tempo. Purtroppo, per questo motivo, non possono essere consentiti ulteriori accessi. Preciso, infine, che, oltre le note situazioni del Riparo, ci sono  altri casi di analoga natura per cui si sono resi necessari interventi emergenziali  di tipo transitorio che,  con non poche difficoltà e con impegno sinergico, vengono fronteggiati da parte dei Servizi Sociali del Comune di Rieti, Caritas, Mensa Santa Chiara, Un amico per te”.

E’ quanto dichiara l’assessore ai servizi sociali del Comune di Rieti, Giovanna Palomba.

Tags: 

Argomento: