Terminillo Film Festival

Terminillo Film Festival

L’idea nasce da Alessandro Micheli e Francesco Apolloni, attore e regista, i quali, ripercorrendo quanto il Terminillo sia stato protagonista in ambito cinematografico negli anni 60/70, hanno maturato questa iniziativa. Dopo un periodo di elaborazione dell’idea, quest’anno hanno dato l’ok alla fattibilità concreta del progetto grazie anche alla collaborazione della Rieti Film Commission e di Claudio Ponzani che saranno due colonne portanti della manifestazione.

l territorio reatino é stato sempre molto considerato dal punto di vista cinematografico. Oltre la parte urbana dove si possono trovare location caratteristiche come il Centro d’Italia “Umbilicus Italiae”, il Teatro Flavio Vespasiano o l’affascinante Rieti Sotterranea, l’intera provincia propone scorci naturali e paesaggi di altissimo interesse per molte produzioni. Il fiume Velino, i laghi Salto e Turano ed il Monte Terminillo sono, da sempre, considerati unici nel loro genere e la vicinanza con la Capitale ne ha favorito l’utilizzo dagli anni 60 fino ai giorni nostri. Grazie anche all’attività della Rieti Film Commission, sono state portate diverse produzioni importanti.

Il pubblico avrà a disposizione due principali sale storiche, il Cinema Teatro Tre Faggi e il Palazzo del Turismo, che ospiteranno, oltre alle proiezioni, i convegni e gli incontri di settore e istituzionali.
In allestimento il Villaggio del Cinema, che ospiterà i ricordi della Dolce Vita terminillese. Inoltre, in diversi locali lungo le vie del paese, troveranno ospitalità mostre, esposizioni, gallerie riguardanti la montagna, lo sport, l’ambiente, la natura e le tipicità del territorio.