Il Comune di Rieti a lavoro per ZTL stagionale in alcuni tratti del centro e modifiche viabilità in Città per favorire le attività commerciali.

Su iniziativa del Vicesindaco e assessore alle attività produttive, Daniele Sinibaldi, e dell’assessore alla Polizia Municipale, Onorina Domeniconi, al fine di sostenere le attività commerciali nella fase di ripartenza a seguito dell’emergenza sanitaria - a cominciare da bar, ristoranti e artigiani - l’Amministrazione comunale di Rieti sta lavorando ad un progetto di modifiche temporanee alla viabilità, compresa la riattivazione stagionale della ZTL in Centro storico fino al 30 settembre 2020.

Misure a favore di pub, ristoranti e attività artigianali: ok dal Comune all’estensione di tavoli, sedie e gazebo su suolo pubblico e privato.

Si è tenuta questa mattina, alla presenza dell’assessore alle attività produttive Daniele Sinibaldi e dell’assessore all’urbanistica Antonio Emili, una riunione congiunta della Commissione Consiliare Pianificazione, Lavori pubblici, Ambiente e Territorio e della Commissione Consiliare Modifiche statutarie, elaborazione, proposizione e revisione dei regolamenti comunali, presieduta dal consigliere Matteo Carrozzoni, per discutere delle modifiche al regolamento per l’occupazione di suolo pubblico mediante l’allestimento di

Emergenza Coronavirus, i dati del Comune di Rieti al 14 maggio: 61 positivi (-4) e 110 guariti (+4)

Emergenza Coronavirus, i dati del 13 maggio: 65 positivi (-14), 106 guariti (+15)

L'assessore alla Protezione Civile del Comune di Rieti, Onorina Domeniconi, comunica che, in base ai dati forniti dalla Asl Rieti aggiornati al 13 maggio, il numero complessivo delle persone positive al Covid19 tra i residenti del Comune di Rieti scende a 65 (-14 rispetto a ieri).

Sinibaldi: “Bene i 20 milioni della Regione per il turismo ma ora aiuti anche a ristorazione, commercio e artigiani”.

“Apprendiamo con soddisfazione dell’iniziativa della Regione Lazio tesa a destinare 20 milioni di euro a fondo perduto per il settore del turismo, dagli alberghi alle attività extra-alberghiere fino alle agenzie di viaggio. Era una delle richieste che, in accordo con i rappresentanti di categoria e gli imprenditori, avevamo rivolto anche noi all’Ente regionale.

Pagine