Bilancio

Chiarimenti documentazione Bilancio preventivo

In merito ad alcune notizie di stampa, relative alla discussione del Bilancio preventivo 2013 e all’invio della relativa documentazione ai Consiglieri comunali, nel corso della Conferenza dei Capigruppo del 4 giugno scorso ho verificato personalmente che tutta la documentazione fosse stata correttamente trasmessa ai Consiglieri.

Riunione Commissioni Bilancio e Regolamenti

Venerdì 7 giugno alle ore 9,30 si terrà una riunione congiunta delle Commissioni consiliari Bilancio e Regolamenti dedicata al Bilancio di previsione 2013 e ai regolamenti Ici, Tarsu e Tosap all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale in programma l’11 giugno. I lavori delle due Commissioni sono aperti anche ai cittadini e si terranno presso la sala riunioni del Municipio.

Finanziamento erogato dalla Cassa depositi e prestiti

Il Sindaco, Simone Petrangeli, e l’Assessore al Bilancio, Marcello Degni, nel corso di una conferenza stampa tenutasi oggi, hanno reso noto che la Cassa depositi e prestiti ha concesso all’Amministrazione comunale l’erogazione della prima parte di un finanziamento di complessivi 24 milioni di euro destinato al pagamento dei debiti contabilizzati in bilancio.

Nota dell'Assessore al Bilancio Marcello Degni

Il nervosismo del centrodestra è comprensibile. Non solo abbiamo ricostruito analiticamente lo squilibrio finanziario ereditato, prodotto di anni di gestione dissennata e di cattiva amministrazione. Ma abbiamo individuato anche il percorso per uscire dall'angolo e rilanciare lo sviluppo della Città. I risultati di questo intenso lavoro si dispiegheranno pienamente nei prossimi giorni, con l'approvazione del bilancio di previsione per il triennio 2013-2015, del piano di rientro decennale (2013-2022) e della prima delibera di riconoscimento dei debiti fuori bilancio.

Dichiarazione dell'Assessore al Bilancio

Il risanamento del bilancio comunale, fin dall’insediamento della nuova amministrazione, è iniziato dalla riduzione dei costi della politica. Un assessore in meno rispetto a quelli possibili, riduzione degli emolumenti del 15 per cento degli amministratori, drastica riduzione (un azzeramento se confrontato con la precedente amministrazione) dei cosiddetti articoli 90, cioè delle collaborazione direttamente collegate all’attività dell’amministrazione, che pure sarebbero utili per dispiegare l’azione di governo.

Pagine